Parassiti nel corpo umano: sintomi, medicinali e rimedi popolari

Il corpo umano è vulnerabile a molti esseri viventi. Insediandosi nei tessuti o negli organi, provocano lo sviluppo di malattie, spesso accompagnate da sintomi spiacevoli. Le persone soffrono di infezioni da protozoi, funghi, virus e batteri, ma i vermi parassiti - gli elminti - sono rappresentati dalla più grande varietà di specie. Solo i farmaci integrati con ricette popolari aiuteranno a sbarazzarsene.

Parassiti nel corpo umano

Tipi di parassiti, loro localizzazione e modalità di trasmissione

Esistono molti tipi di elminti che colpiscono il corpo umano, ma sono tutti divisi in 3 grandi gruppi. Questa classificazione si basa sulle caratteristiche anatomiche dei parassiti:

  1. Nematodi (nematodi)sono generalmente di breve durata. Le femmine e i maschi di questi elminti differiscono l'uno dall'altro. Le femmine sono generalmente più grandi, poiché è nel loro corpo che maturano le uova, che poi escono insieme alle feci umane. Tali vermi sono colonizzati nell'intestino in gran numero. La classe dei nematodi comprende nematodi, anchilostomi, ossiuri.
  2. Trematodi (trematodi)- piccoli vermi lanceolati con ventose sulla superficie ventrale del corpo. Per questo motivo, sono fissati saldamente nel corpo dell'ospite. I rappresentanti di tali elminti sono il colpo di fortuna del fegato e il colpo di fortuna del gatto.
  3. Cestoderaggiungono dimensioni impressionanti e sono costituiti da una testa con uncini o ventose e molti segmenti ripetuti riempiti principalmente di organi genitali. Questo gruppo di elminti comprende la tenia bovina e suina, l'echinococco e la tenia larga.

Il pericolo per le persone non sono solo gli individui sessualmente maturi. Alcuni cestodi usano l'uomo come ospite intermedio. Ciò significa che un verme adulto non si deposita nell'intestino, ma possono formarsi cisti nel tessuto muscolare o in altri organi - grandi formazioni sferiche - questa è una larva di elminti.

Uova e cisti sono ampiamente distribuite nell'ambiente, poiché un guscio denso le protegge in modo affidabile da condizioni aggressive. Entrando nel corpo umano, la fase iniziale avvia il ciclo completo di sviluppo del parassita. Le fonti di infezione sono:

  • carne che non ha subito un trattamento termico;
  • frutta o verdura non lavate;
  • acqua non bollita;
  • il suolo;
  • sabbia;
  • animali domestici;
  • persone infestate.

Alcune specie di parassiti hanno un'altra modalità di trasmissione: la cosiddetta autoinfezione. Un esempio lampante di questo fenomeno è l'enterobiasi nei bambini. I vermi strisciano sulla superficie dello sfintere anale e il bambino in un sogno pettina involontariamente quest'area. Ciò porta all'ingestione di uova di elminti sulle dita e alla loro ulteriore ingestione accidentale. È per questo motivo che gli ossiuri sono difficili da trattare.

Sintomi di infestazione da parassiti

Il trattamento farmacologico non viene avviato finché il medico non è sicuro che la persona stia soffrendo di un'invasione da elminti. Il metodo diagnostico più affidabile è riconosciuto come uno studio di laboratorio sulle feci, tuttavia, la presenza di parassiti nel corpo può essere sospettata da:

  1. Disturbi intestinali e dello stomaco.Molto spesso, il tratto gastrointestinale reagisce alla presenza di elminti con diarrea. La nausea è un altro sintomo comune.
  2. Eruzioni allergiche.I parassiti nel corpo umano possono esistere per molto tempo. In questo caso, i vermi secernono prodotti di scarto direttamente nella cavità intestinale, il che porta all'intossicazione e alla comparsa di un'eruzione cutanea sul corpo e sul viso.
  3. Dolore.Sensazioni spiacevoli sono presenti se il parassita raggiunge dimensioni impressionanti. Il disagio preoccupa una persona quando si formano grandi cisti di tenie nei suoi organi.
  4. Perdita di peso.Gli elminti hanno un sistema digestivo ridotto e si nutrono del loro ospite. Di conseguenza, una persona non riceve i composti necessari e soffre di perdita di peso in combinazione con l'anemia.
  5. Stanchezza e debolezza.Questi sintomi parassiti sono anche associati a carenze nutrizionali. Un altro motivo per il costante declino della forza è il lavaggio degli elettroliti insieme al liquido durante la diarrea.
  6. Prurito.Una forte sensazione di bruciore nell'ano è inquietante quando i parassiti si depositano nel retto. Questo segno di solito segnala la presenza di ossiuri.

I sintomi elencati non indicano sempre un'invasione da elminti, tuttavia, per evitare complicazioni, è meglio consultare uno specialista. Le feci e gli esami del sangue chiariranno e consentiranno al medico di scegliere la tattica della terapia.

Quando vedere un medico?

L'elmintiasi è una condizione pericolosa che porta a una vasta intossicazione del corpo umano. Per questo motivo, i segni della presenza di parassiti non possono essere ignorati. Tali invasioni vengono trattate con farmaci e il medico prende tutti gli appuntamenti necessari.

È necessario contattare uno specialista se si verificano contemporaneamente più sintomi caratteristici di un'invasione. Per chiarire la diagnosi, sarà necessario presentare un biomateriale per i test di laboratorio, poiché uno qualsiasi dei segni può indicare altri problemi: disbatteriosi, intossicazione alimentare, un disturbo funzionale dell'apparato digerente.

È particolarmente importante sottoporsi a un esame non programmato se i sintomi tipici dei parassiti non scompaiono per molto tempo. Diarrea acuta che dura più di 3 giorni consecutivi, vomito persistente, debolezza generale: tutto ciò dovrebbe preoccupare le persone.

Un altro motivo per consultare un medico è il forte dolore localizzato in qualsiasi parte del corpo. Quando si formano le cisti di tenia, vengono colpiti il fegato, i polmoni, il muscolo cardiaco e persino il cervello. Questa forma di elmintiasi non può essere curata con i farmaci, solo l'intervento chirurgico aiuterà. Prima viene eseguita l'operazione, maggiori sono le possibilità di un esito favorevole, quindi non dovresti posticipare la visita dal parassitalogo.

Panoramica dei farmaci per il trattamento dell'elmintiasi

Se lo specialista conferma l'elmintiasi, inizia la terapia. I sintomi e il trattamento dei diversi tipi di invasioni sono diversi, quindi i mezzi vengono selezionati tenendo conto del tipo di parassita. Tradizionalmente, quelli che possono distruggere i vermi di tutte le classi sono considerati i più efficaci, tuttavia, tali farmaci dall'azione complessa sono riconosciuti come altamente tossici. Per questo motivo non vengono prescritti se è possibile curare la malattia in altro modo.

Se i parassiti nel corpo sono rappresentati da nematodi, la terapia viene eseguita utilizzando un farmaco del gruppo degli imidazotiazoli. Il suo principio attivo influisce negativamente sui muscoli del verme. Gli elminti perdono la loro capacità di fissarsi nel lume intestinale, il che porta alla loro escrezione durante la defecazione. Quando vengono trattati con il farmaco, i vermi escono vivi. Questa caratteristica consente a una persona di evitare l'intossicazione durante la morte di massa dei parassiti.

È consentito trattare le invasioni con questo rimedio fin dalla prima infanzia. È importante solo scegliere il dosaggio giusto, che dipende dal peso del paziente. I bambini devono assumere medicinali a 250 mg e adolescenti e adulti - a 500-750. Dopo un singolo utilizzo, i sintomi spiacevoli scompaiono, ma il corso del trattamento deve essere ripetuto dopo 10 giorni. Ciò è dovuto alle peculiarità della riproduzione dei nematodi. Durante questo periodo, gli adulti dei vermi si formano da uova e larve, in relazione alle quali il farmaco è attivo.

È più difficile trattare le elmintiasi provocate da tenie. Gli imidazotiazoli non danneggiano il loro strato muscolare. I cestodi hanno dispositivi aggiuntivi per il fissaggio - ganci e ventose all'estremità della testa del corpo - scolex. Per rimuovere questi parassiti, sono necessari agenti con altre proprietà.

In relazione alle tenie, è efficace un farmaco del gruppo dei benzimidazoli. La sostanza del farmaco agisce modificando il metabolismo degli elminti, a causa del quale il verme che parassita nell'intestino viene privato dell'opportunità di mangiare normalmente e presto muore. Le compresse difficilmente possono essere definite sicure per la salute, poiché i vermi morti portano sempre a prodotti di decomposizione che entrano nel flusso sanguigno. Per evitare conseguenze negative, il paziente è costretto a seguire rigorosamente le istruzioni, che indicano che la dose massima consentita per un adulto è di 500 mg al giorno. Il corso generale del trattamento dura almeno 5 giorni.

Numerosi prodotti farmaceutici contengono un derivato del carbammato benzimidazolo. Tali farmaci vengono utilizzati con successo per il trattamento e la prevenzione dei parassiti. Compresse e sospensioni funzionano secondo il principio di modificare i processi metabolici dei vermi, il che porta alla rapida scomparsa dei sintomi e dei segni della malattia.

Farmaci simili sono prescritti per il trattamento dei vermi negli esseri umani con cestodosi diagnosticata o invasioni di natura sconosciuta. Sono necessari fondi anche per la formazione di cisti di parassiti negli organi interni. Non sarà possibile eliminare completamente queste formazioni con i farmaci, ma i farmaci aiuteranno a ridurne significativamente le dimensioni e ad alleviare i sintomi esterni.

Metodi popolari di trattamento

Non solo i preparati farmaceutici aiutano a sbarazzarsi dei parassiti nell'intestino umano. In alcuni casi, è consentito trattare le elmintiasi con la medicina alternativa. Esistono diverse ricette comprovate che possono aiutarti a sbarazzarti dei vermi e ridurre l'intensità dei sintomi, oltre a fungere anche da eccellente prevenzione.

Tradizionalmente, il modo più efficace per purificare il corpo è l'uso di una miscela di tre piante medicinali. Per fare questo, prendi 12 g di assenzio, 6 - chiodi di garofano e 4 - tanaceto in forma schiacciata. Questo rimedio viene assunto per via orale prima dei pasti con un grande volume d'acqua. All'inizio del trattamento, è sufficiente mangiare ½ cucchiaino una volta al giorno, ma questa quantità viene gradualmente aumentata. Entro la fine dell'assunzione, una persona dovrebbe assumere una miscela di erbe tre volte al giorno. Gli esperti ritengono che i parassiti lasceranno il tratto gastrointestinale dopo 9-10 giorni di tale terapia.

L'assenzio delle piante medicinali è anche usato come rimedio indipendente per varie elmintiasi. I pazienti adulti possono assumere una tintura alcolica di 15 gocce due volte al giorno e viene preparato un decotto per i bambini. Per fare questo, versare un cucchiaio di materie prime con acqua bollente e scaldare a fuoco basso. Lo strumento viene bevuto prima dei pasti o utilizzato come soluzione per i clisteri. Le ricette a base di artemisia sono efficaci contro i vermi che parassitano il corpo umano a causa dell'elevata concentrazione di oli essenziali nei fiori e nelle foglie di questa pianta.

Una ricetta popolare popolare è l'uso dell'infuso sui semi di zucca. Questo metodo consente di trattare non solo le elmintiasi, ma anche l'infezione da protozoi. La materia prima viene fatta passare attraverso un tritacarne e riempita di acqua. Successivamente, la miscela viene riscaldata per un'ora e infusa. Il liquido formatosi sopra viene assunto per via orale, quindi viene bevuto qualsiasi lassativo. I parassiti con tale trattamento lasciano il corpo il prima possibile.

L'aglio è usato per sbarazzarsi dei vermi e per prevenire l'elmintiasi. Questo ortaggio è ricco di fitoncidi, che hanno un effetto dannoso sui vermi. Per potenziare l'effetto, i chiodi di garofano vengono presi schiacciati e mescolati con il latte intero. Questa ricetta è meglio non usare nella prima infanzia, poiché il corpo del bambino ha un tratto gastrointestinale sensibile.

I parassiti nel corpo potrebbero non manifestarsi per molto tempo, ma ciò non significa che non debbano essere eliminati. Il trattamento è necessario per evitare la tossicità e ripristinare l'assorbimento dei nutrienti. È meglio eseguirlo con i farmaci; come misura preventiva, è opportuno utilizzare ricette comprovate di medicina alternativa.